Filogenesi metafisica

00719ee710e35d8bee3d2654c6b4ea82

insieme d’incostanze: l’io depone
l’uovo del suo sentirsi unico
tra le infinite repliche
nasce l’uomogirino e in una virgola
a sua insaputa è già cambiato il mondo
i tu
i voi
i noi
i loro
principiano giornate sotto il sole
in questa dimensione da pantano
schiude la consistenza
accenna la variabile

si nasce tondi e non si muore quadri
tuttavia
non esistendo stampi nel difforme
oltre le coordinate dei batraci
si può nascere tondi
morire quadri
e non finire mai

 

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 7 commenti

Non bastano lanterne a fare luce

 

Lanterna_di_Genova_0

Troppa sabbia sotto i ponti
troppo consolidare conti in banca
anziché piloni di cemento
esseri umani da macerie
firmano le condanne
si muore attraversando le città
si muore stando fermi
e vive di domande chi si affaccia
sperando di trovare una risposta
al buio che incombe

 

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

EX

02_Tsundoku

Il secolo venturo numero nonsoché
che tutti scriveranno e che nessuno leggerà
immaginarlo non è poi difficile
vediamo un po’: rimasero gli eroi della lettura
_dedicarono ad essi un giorno l’anno_
erano solamente una decina
vecchi e strafatti di letteratura
finché ne sopravvisse uno soltanto
che poi morì di un libro scritto a mano
_un’ overdose d’ipnomorfeina_
intanto che
nel mondo intero si mandava al macero
per sopraggiunti limiti di mensole
in case e librerie

quanto al servizio funebre
fu evento memorabile
la piazza era gremita di scrittori
orfani di quell’ultimo lettore

fu decretato avvenimento storico
ne fecero ritratti e monumenti
_ormai tutti pittori e intagliatori_
ma questa è un’altra storia
di cui si scriverà

 

 

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Ripetizioni con_sonanti e mobili

La Vie et la Mort de Gustav Klimt

coniugazione verbi
nozze tra con_senzienti
testimoni presenti indicativi
barra/futuro semplice
anteriore risulta trapassato
_erano lì in vacanza dai pronomi_
furono visti nei giardini
seduti su panchine ad aspettare
il solito Godot

_avranno sbadigliato nomi errati_
un serpente al guinzaglio
a testimone della verità _muda_

saranno visti dalle autorità
segnati sotto gli occhi
il nerofumo dell’età, la greve
imposizione d’un plissé _la faccia
l’avremmo risparmiata, anche la pancia e le
maniglie dell’amore
_amore da comò senza vestiti_

invitati alla cena delle beffe
come fantasmi in finte cassapanche
a quadruple maniglie

 

 

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Optare per la mousse au chocolat

copernicana - by criBo

La terra non è tonda
è un buco senza la ciambella
vortica e ci risucchia nel profondo
mai ne usciremo vivi
interi intendo. Ma
smolecolati a cellule maligne
coriandoli e sciroppo per sarcofaghe
_un carnevale per scomposizione_
e stiamo allegri
che fa male a Dio
saperci inginocchiati sul granturco

provando a ragionare
se ci si aggrappa al vuoto
si sta nel paradossoprecipizio
illusi che le cifre siano certe
_chi, si muove? se il gesto nello spazio
è ancora spazio?_
un 8 rovesciato
un doppio buco senza le ciambelle
e un giro di farfalle
per farci rassegnare al vuoto eterno

 

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti