Carnevalesca autoptica

Piegatemi il cuore fatene un ventaglio
oppure fatene coriandoli
da spargere lontano dai festini
sanguigne interruzioni
allora dico cuore
cuore cuore cuore cuore cuore
alla nausea
a vomitare aneurismi e cauteri
mi avrete impacchettata a strisce
a pois
a pied-de-poule
effetto flou

fin quando l’amorale esteta
affonda il bisturi nei cavi
non arreso questo cazzo di cuore
ma dove lo mettiamo?
In salamoia?
Nel tritatutto è meglio
polpa per qualunquisti d’ogni sorta
palato afflato ato ato ato
che orribile parola questo afflato!…

tornando al cuore
l’ho rinominato
non avvertite un moto viscerale?
Un vuoto assorda quanto più si tace
fatene un paccodono a chi l’attende
le coronarie no
datele ai gatti.

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...