Archivi del giorno: mercoledì, 3 novembre 2010

Parole senza filtro

Logomachia da dipendenza effondersi nei versi espirazione libera mi stempero di cielo trattenere l’effimero è mortale voluta mente tra le nuvole quindi riprendo fiato e mi allontano. Sul mio balcone un killer di gerani depone il suo veleno ha un … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Di svuotamenti e rimozioni

Che il tempo richiedesse memorie d’impostura desinenze contate sulle dita da sminuzzare come carta straccia quando una donna vera in carne e ossa la si vorrebbe taciturna amnesica che cancellasse le sue stesse tracce. E forse lo farà per non … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Increspature

Diceva dell’inverno concesso a graffi spifferi di mani andirivieni d’onde a definire il mare le sentiva percorrere nei palmi storie di carne e ossa il faro a perlustrare donne dal cuore di polena trapassati remoti in linee d’acqua un fiume … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Nessuna importanza

A dirne in fondo che siamo transitori e quindi esserci oppure no non cambia nulla saremo scoloriti nella storia come cosa qualunque e il raccontarci inutilmente assorto un giro sulla giostra da bambini il tempo è una puntina di grammofono … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Considerarsi appena

Arriva e arpiona al centro stravolge ogni progetto ha misure di ghiaccio fiamme nel petto e l’abbandono a dio per questa notte ero me stessa il dio da supplicare per sottrarmi ai respiri di pietra ai corvi neri ma poi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Si nasce indigesti

Ci sono ragazzi cresciuti con le pietre in tasca seduti sulle soglie accompagnati dalle mani dure dei padri ci sono figli abituati a vivere di lato a credere che il fiore della bocca sia un imbuto di polvere. Ci sono … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Lascia un commento

ALLORA T’AMERÓ

Allora t’amerò come qualsiasi cosa una tazza o una tenda, la cassapanca vecchia, il tarlo che la rode. Non ti dirò mai più che sei speciale No, ti dirò che faccio pure a meno di vederti o di stringerti al … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento