Di passo

Scendono i piedi da soli
portano ignari la donna infranta
rabberciata alla meglio
sassolini non solo nelle scarpe
un po’ dovunque.
E perché, si chiede quella donna
perché non so fermare il giorno
né prendere il mattino per il collo
e strattonarlo fino a fargli male
a me le sciarpe in apparenza morbide
poi solo dio lo sa
quanto mi soffocano.

Sono mani di bambola
i rebbi delle dita
ad affondare di spietato acciaio.
I miei coltelli sono tutti finti
lame di carta e manici di pane
son da mangiare più che da recidere
curano l’anemia dei ferroprivi
– sideropenici, è certo più scientifico –

Scendono i piedi
in calighe palmate
l’anseriforme credula giuliva
osserva il cigno scrivere sull’acqua
ghirigori di voce disarmonica.
Il lago ha qualche segno sulle rive
schiamazzi di bambini
che corrono perduti a fare i grandi.

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Di passo

  1. tramedipensieri ha detto:

    “non so fermare il giorno
    né prendere il mattino per il collo..”

    La fatica di essere .essere donna

    Cinque anni di blog? nel caso i miei complimenti accompagnati da un abbraccio
    ciao
    .marta

    Piace a 1 persona

  2. fattorina1 ha detto:

    E resti riconoscibilissima , Cri. Il gioco linguistico, la vertiginosità dei termini, la coerenza del contenuti… sono in pochi a resistere come l’attore che recita a soggetto lo stesso personaggio e non annoia mai.
    Narda

    Piace a 1 persona

  3. gelsobianco ha detto:

    Oh, Cri, cinque anni di blog con le tue inconfondibili poesie.
    “a me le sciarpe in apparenza morbide
    poi solo dio lo sa
    quanto mi soffocano.”
    Sempre tu, Cri cara, sì.
    Tutto si “ripete”, ma tutto si amplia nella tua poesia!
    Complimenti sinceri.
    Un abbraccio caro caro

    gb
    Scusa la mia latitanza, ma non sono in perfetta forma.
    Poi ti dirò.

    Piace a 1 persona

  4. Pingback: Di passo | cristina bove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.