Di pietra o d’altro esistere – fa lo stesso –

frattale -by criBo

Verrà un momento
che non si potrà più fingere
__bisognerà convincersi__
d’essere portatori
d’allucinazione sensoriale cronica
infusori
di memorie  apparenti.

Partire ogni minuto nel respiro
vivere senza accorgersene.

Guardo le mani battere sui tasti
estranee a me
sono un’anomalia di conoscenza
oppure un sogno
ma come può il sognante essere il sogno?

Chiedi alle ombre  -dice la mia ombra-
avrai risposte ma non capirai
la lingua di confine
che ti separa dalle tue molecole

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Di pietra o d’altro esistere – fa lo stesso –

  1. albafucen ha detto:

    .. non mi ricordo chi ha detto..
    “che siamo fatti della stessa materia dei sogni”
    quindi forse sognante e sogno possono coincidere.. :))

    e è piacevole e sorprendente torvarti a colloquiare con le ombre.. perchè anche io penso che nell’ombra ci sia sempre una risposta ^ __ ^

    un caro saluto e un abbraccio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.