Archivi del mese: luglio 2011

Giardino d’estate

Scoppia di sole sbocciano figli d’uomini e roseti le bombe in tasca le corone d’oro le condanne del tempo a chi sa di latino anche il dileggio mi sorprende il leggio leggo io che mi rintano nelle mie costanze e … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Cambi di sragione

Noi che scriviamo noi per vite e vite abbiamo cuscinetti nelle zampe _____________sembrano piedi se avessimo l’orecchio sentiremmo ruggiti se avessimo la vista ci vedremmo belve di giungla la nostra voce è gracchio di pavone ne ridonda la terra se … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

sono ospite

di Poesia2punto0

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Lepisma

nell’imbuto del foglio accartocciato affamata di lemmi al saccarosio sguiscia d’argento lascia la scia dei numeri confessi liscia brossure di stampati imprimatur a sillogi dismesse per sopraggiunte cause d’oziosità raggiunte solipsismo d’asma da carta pesta m’assimilo d’incenso

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Elfica

il faro della luna inerte sulle tife fossero storie o patina degli anni ____________ quotidianità incombente lo scalfire paziente delle vite tra linee parallele dirittura asintoto infinito della mente un processo da niente oltre il suo volto lacrimava la terra … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Resta l’enigma

Che mi bussava a quante menti tacqui a quante mi morii prima di nascere d’ogni magnificenza avvolto era l’amore. Il fuori sincrono solo apparenza dell’eterno errare cosa da niente nell’immenso esistere e mi perdonerà se la sua voce confusi coi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Circa

Volevo scrivere di risa farne fili da stenderci la pena ad asciugare _________________la pioggia ha intriso il muschio del basalto e tra le righe restano gli addii. Al di qua dei lampioni segnalo un molo di quietanze bitte e gomene … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Disimpegno (quasi un corridoio)

Adesso parlo piano mi è consono il profumo l’oro della calendula in giardino o le tracce del merlo ________a dire cose meglio delle parole d’altra parte, spente le luci su quadriconcetti appesi capovolti viversi a fianco a testa in giù … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Linee d’orizzonte

Messinscena d’azzurro la ribalta una platea di sabbia tondeggianti minuzzoli di pomice ___________ cospargono la rena tentavo di convincermi nell’essere distesa da secoli in attesa d’una voce ___________ dicevano di noi lacrime disuguali ma presto avrei saputo che le vele … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento