Ippocampi

.

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, esperimenti, poesie. Contrassegna il permalink.

28 risposte a Ippocampi

  1. giacynta ha detto:

    Il tuo post sì che mi disseta, però 🙂 BAcioni

    Mi piace

  2. annitapoz ha detto:

    Che meraviglia: il dipinto, i versi, la musica, la danza dei delfini e delle onde marine! Un bel modo d’iniziare la giornata. Ciao e buona domenica, Annita

    Mi piace

  3. Fausto marchetti ha detto:

    i delfini per me rappresentano le fontane del mare
    mi basta guardarli e la sete è placata.
    amo in particolare questa canzone e la frase che dice:
    “Io non sono uno di quelli che sanno dire come far andare d’accordo questo mondo, so solo che la pace arriverà quando tutto l’odio se ne sarà andato”

    Mi piace

  4. carmen ha detto:

    Che spettacolo! Tutti i sensi sono soddisfatti: la vista, con la tua scultura e con il video, l’udito con la bella musica, la mente con i tuoi versi, anche se velati di malinconica visione. Sei geniale in tutto. Buona domenica.
    Stamattina ho ascoltato la bellissima canzone di Charles Aznavour, interpretata in modo eccezionale da Massimo Ranieri, mi ha riempito l’animo, e forse la coincidenza consiste nel poterla dedicare a te… istriona della poesia e dell’arte!
    Non ti metto qui il link perché poi appare anche il riquadro grande e ti occupa molto spazio, ma lo puoi cercare su you tube.
    Baci domenicali, festivi e gioiosi!
    car

    Mi piace

  5. carmen ha detto:

    Cerca: L’istrione youtube Massimo Ranieri
    (mi ero dimenticata il titolo)
    car

    Mi piace

  6. albafucens ha detto:

    è una meraviglia di post, bellissime le parole, il movimento che segue proprio quelle delle onde e culla… e rasserena

    un abbraccio

    Mi piace

  7. rossella ha detto:

    Oh mioddio!!!!!!!! Immaginavo stessi covando qualche meraviglia, ma hai superato ogni aspettativa. Stamattina te lo do io uno chapeau!!!!!!!
    Baci, buona giornata e grazie di questo bellissimo, ineguagliabile dono

    Mi piace

  8. rossella ha detto:

    Mi correggo: DONI, visto che non hai badato a spese

    Mi piace

  9. domenica luise ha detto:

    Che bel post e quante armonie che si intrecciano: intanto la tua immagine con quel cavalluccio marino che mi sembra incinto pronto a partorire: vitalità. Voglio qui sottolineare che gli ppocampi maschi gestiscono e partoriscono e soffrono anche le doglie. Misteri e deliziose stranezze di madre natura, che ha le sue eccezioni. Chissà se c’è un perché, ma mi sembrerebbe strano che non vi fosse. Belli i versi: nessuna acqua di nessun oceano può dissetare l’essere umano, perché qui non è questione di acqua, ci vuol altro. E tuttavia quanta bellezza nel video, l’acqua e la schiuma, appunto, per quei pochi attimi, attirati dalla musica insinuante, ci siamo dimenticati di noi stessi trasformandoci in libertà primordiale e balzo.

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      esattamente un mammo, cova gli ippocampini e poi li partorisce… ahahaha dovrebbero provarci anch egli uomini 🙂
      nell’oceano è inutilizzabile ogni fonte, acqua nell’acqua, o sorgente che nasce e si disperde.
      la sete dei pesci è forse sete d’aria, chissà…
      grazie per i complimenti all’immagine.
      buona notte

      Mi piace

  10. Fausto marchetti ha detto:

    trovo scortese il commento di Carmen, non penso proprio che un riquadro con un link possa rubare o offuscare lo spazio della poesia!

    Mi piace

  11. carmen ha detto:

    Scusa, Fausto, non intendevo che non si possa fare, ma semplicemente che quando altre volte ho messo un link pensavo di mettere solo una riga e invece poi ho trovato un quadrato che non intendevo mettere.
    Ma parlavo per me, ovviamente, se altri vogliono linkare, rispetto assolutamente la loro scelta, ci mancherebbe…
    Mi spiace scoprire spesso questa suscettibilità, personalmente mi sento rispettosa di tutti i commentatori e le mie scelte si riferiscono esclusivamente al mio modo di voler esprimere quel che penso, in generale.
    Scusa ancora
    carmen

    Mi piace

  12. frantzisca ha detto:

    …la sete è inestinguibile, come hai ragione Cris, ma hai sempre ragione, perchè la scudisciata del riflesso è ri-sveglio, e non sempre i risvegli sono gradevoli…
    prendimi così oggi cara amica
    sempre ammirata dalla tua versatilità multi-multi-multi
    un bacio

    Mi piace

  13. …oggi è l’Arte ad essere in festa , grazie Cristina.

    Mi piace

  14. aitanblog ha detto:

    Ma che succede? Sono spariti i versi delle rose ripetute?
    Io li trovavo bellissimi, bellissimi e dolenti.
    Sarò che anch’io a volte mi chiedo come possiamo suonare le cetre…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...