ottobre 2009

nei primi giorni di quel mese si spense la vita di una giovane amica poetessa

Beatrice Zanini

Questa fu una delle sue ultime poesie
scritta per  tutti i suoi amici di blog

Tu che mi segui fitto fitto
in trama di parole e versi
tu che ti affacci e basta
un sorriso : – )

Tu amico di penna
inchiostro e di sventura
mi tieni fermo il margine
chè non esca poi di troppo
il mio dolore

e mi parli
e ti parlo
senza vergogna di mostrare
le nostre nudità evidenti

sulla schermata
si sfiorano i palpiti
si incontrano le parole
si penetrano i pensieri
si incarnano le immagini.

La vita in fondo
è anche geometria di voci
un cerchio diseguale
l’imperfetto movimento
che aggrega le distanze

qui
sul nascere
è poesia d’abbraccio.

Beatrice Zanini (marbe)

 

e oggi torno a ripeterti:
non un Addio, amica mia dolcissima,

ma un Arrrivederci in dimensioni altre.

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a ottobre 2009

  1. frantzisca ha detto:

    voglio ricordarla con le stesse parole di allora
    “Adiosu prenda pretziosa
    dae su ‘entu ‘e beranu
    e su coru meu
    amada tue
    ses”

    Mi piace

  2. massimo botturi ha detto:

    a lei un mio pezzetto di cuore

    Mi piace

  3. domenica luise ha detto:

    Ho lasciato, sul mio blog, il link del vecchio splinder all’ormai eliminato blog di Bea, e questa cosa mi ha tanto rattristata, che sia morta mentre era in piena espansione poetica, chissà perché io sono viva e lei no. E che il suo blog tanto amato non sia più al suo posto, dove noi andavamo prima a commentarla e colloquiare e dopo a ricordarla. Oggi voglio pensare al gesto che ha fatto, ormai morente, gli ultimi suoi commenti a noi con le ultime forze e le poesie dettate a Cristina col filo di voce. Certo, la rivedremo, non so come né posso capirlo, ma intanto mi manca come il primo giorno e sto piangendo sulla tastiera, né mi vergogno di dirlo pubblicamente. Aveva una generosità immensa, bella come il suo corpo.

    Mi piace

  4. api ha detto:

    non la conoscevo, all’epoca non era ancora di queste parti. rimane lei tutta, Cri, tutta, nel tuo riaverla qui e nel dividere con noi tutte le sue/nostre nudità…grazie a Bea, d’esserci, grazie a te che l’accompagni su queste pagine.

    Mi piace

  5. Stefano Re ha detto:

    Mi hai emozionato.
    Stefano

    Mi piace

  6. annamaria49 ha detto:

    Oh, Cristina, non ho mai smesso di pensare a lei, ho il suo libro di poesie sulla mia mensola e purtroppo non ho più i suoi teneri pvt della splinder, ma posso leggermi ancora i suoi commenti. Che brava e sensibile poetessa, aveva nel cuore la poesia. Sono certa che ci guarda dal cielo. Questa poesia è bellissima, come tutte le altre. Grazie per aver ricordato Bea.
    Buonanotte, un bacio.
    annamaria

    Mi piace

  7. maria allo ha detto:

    Grazie Cristina.Sono commossa…….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...