Cosa saranno mai le decisioni

 

Avevo scritto un testo tosto
stavo per pubblicarlo quando
un improvviso capovolgimento
mi ha dirottata in piena sua immanenza
quindi vi scrivo questo al posto
senza indugiare giorni o mesi
senza essermi seduta a tavolino
__male, diranno i competenti__
io che non sono addentro alla questione
che vivo e penso sulle strade
anche se sto davanti a una tastiera
dico di me che gioco
e m’intrattengo con le cose pazze
le cose che non fanno, appunto, testo
e resto
sola con la mia testa, di cui pertanto ignoro
com’è fatta, essendo la visione circospetta
__mica mi fido tanto degli specchi__
e m’improvviso clown
augusto e bianco: la lacrima dipinta di pierrot
sta sulla luna

adesso qui
solo per dire che se siete soli
non siete soli ad esserlo
hahahahaha
che la vexata quaestio ha intrappolato
cervelli in quantità (scatole vuote adesso)
i crani
i nostri ancora pieni e labirintici __però__
“siamo sicuri d’esserci?”

 

 

 

 

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Cosa saranno mai le decisioni

  1. lallaerre ha detto:

    “siamo sicuri d’esserci?”: se tutti si ponessero questa domanda…. !
    Ciao Cristina

    Mi piace

  2. ninaesposition ha detto:

    Spesso sulle “facce” della gente (qui su Fb le bacheche) si leggono/si intravedono “pieghe”… le sommiamo alle nostre e… arriva il silenzio a fare il suo lavoro: si rimane lì a far compagnia alla solitudine… alla voglia di dire in silenzio dell’altro…
    Non ci rimane che far compagnia a questo silenzio e ripensare a quelli che sono diventati un po’ dei luoghi comuni: “…le parole più belle sono quelle che non si sono dette”… “il quadro più bello è la tela bianca” …
    ma, francamente avrei preferito il “testo tosto”!!
    ;-))

    Mi piace

  3. miglieruolo ha detto:

    O siamo tutti psicotici, il che personalmente non escluderei, oppure c’è gente con una crosta tanto spessa e dura che la rende impermeabile a qualsiasi elemento che non sia incluso nella rigida programmazione che ha scelto di darsi.
    Lo sapete che le vacche fanno più latte se nella stalla viene diffusa musica di Mozart o Beethoven? Ebbene io ho patito le rimostranze di persone che, pur se al cospetto di una sinfonia di Beethoven, non ne sopportavano la continuazione; le quali poi non si peritavano di chiedere di interremperne l’esecuzione.
    Che ha a che vedere tutto questo con la presente poesia di Cristina. Che essendo eccellente sicuramente troverà chi vorrà divertirsi a denigrare.
    Scusa, Cristina, ma non mi sono del tutto ripreso da ciò che è accaduto sul mio blog (si tratta di un ex collega con il quale ho lavorato per anni fianco a fianco).

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      Denigrare oppure offendere, c’è sempre qualcuno che s’impegna ad annotare il peggio di un autore senza considerare altro che quello.
      Per fortuna mi capita molto raramente di imbattermi in costoro, e la cosa non mi scalfisce minimamente. Forse perché a fronte di anonime critiche prive di argomentazioni oggettive, godo di approvazione e apprezzamento da tanti che hanno nome e cognome, e sono notoriamente competenti.
      Se qualcuno ti offendesse qui, anonimamente e senza motivazioni adeguate, stai pur sicuro che lo cancellerei subito dai commenti.
      Ripeto, ci vogliono argomentazioni, non offese gratuite.

      Mi piace

  4. Stefano Re ha detto:

    Arrabbiatissima. Comunque molto bella come invettiva. E la domanda finale ci obbliga a risposte esistenziali.
    Stefano

    Mi piace

  5. domenica luise ha detto:

    Interessante poesia, piacevolmente tremolante, ironica, umanissima, con una domanda finale che è una stoccata. Già: non siamo soli ad essere soli.

    Mi piace

  6. carmen ha detto:

    “se siete soli / non siete soli ad esserlo”
    Ciao, Cri, mi sto… perdendo in queste oasi…
    Car

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...