Un commento

una risposta di Mauro Antonio Miglieruolo ai miei dubbi e perplessità sul mio scrivere. Anche se diretta a me,  la riporto perché potrebbe essere rivolta a chiunque percorra un cammino e conosca l’incertezza del procedere

“Fai bene a farti venire dubbi. I dubbi sono essenziali a chi scrive per scrivere sempre meglio. Anche io, spesso, mi lascio divorare dai dubbi. E mi chiedo, si trattasse di infatuazione? Che ne sai tu di poesia?
Ma poi ricordo che ogni uomo è poeta (oltre a essere filosofo); ricordo le sensazioni (NON I GIUDIZI) che provo leggendo e i dubbi come erano venuti se ne vanno.
Daltronde come potrei godere la tua piccola musica se non effettuassi queste cesure che mi permettono di fermarmi a riflettere: a riflettere anche criticamente (non tutto mi convince, come è giusto, per altro). Che mi permettono di distinguere tra l’una e l’altra poesia. Non dunque di Cristina Bove, dopo una di queste fermate-riflessione, si tratta, ma di questa o quella poesia di Cristina Bove. Della personalità della singola opera, non dell’opera complessiva, il cui giudizio a questo punto scaturisce in seguito alle tante conferme, che fanno seguito ai tanti interrogativi.
Per te il discorso è diverso. Per te si tratta non di fermarsi, ma di NON fermarsi. Di non dormire sul già fatto, già dato. Ma di voler dare ancora. Cioé qualcosa di nuovo e un poco diverso. Cosa che non potrebbe essere se non ti interrogassi sulla validità di quel che fai. Non c’è altro modo per poter continuare a farlo. Chiedersi: ma che sto facendo? Per vedere se è quel che dovrebbe essere. Ogni giorno un passo avanti, un piccolo passo avanti. La scoperta di un nuovo anfratto, nuovo nascondiglio, angolo buio sul quale fare luce.
Il percorso dell’anima di noi tutti, ma che vale se è anche un tuo percorso personale.
Come nel clinamen di Epicuro gli atomi-poesia cadano ininterrottamente, cadono da sempre e sempre cadrebbero se a un certo punto qualcuno di essi non deviasse producendo un incontro e poi molti rimbalzi – e sobbalzi – e i tanti altri incontri (è solo il caso che ha determinato il nostro incontro, dal quale per me è nato molto); da questa molteplicità di incontri nasce un mondo nel mondo: l’ambito della tua poesia.
Una possibilità, una piccola giunta all’oceano dell’umana cultura. Per lasciare una piccola traccia di sé che non sia limitata all’ambito domestico. Unica possibile immortalità a cui possono accedere le persone. Non la gloria effimera di un nome scritto nei libri scolastici, ma diventare parte di questo immenso fiume che scorre ininterrottamente e diventa sempre più grande, fatto da noi e fatto di noi.
Per come abbiamo saputo e potuto contribuire. Nel nostro piccolo o grande, poco importa. Lì ci saremo, presenti eppure assenti. Presenti con il nostro contributo e assenti perché indifferenziati.
Ci sarà il succo delle nostre opere, non noi.”

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in mam, riflessioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Un commento

  1. carmen ha detto:

    Molto interessante e illuminante quel che scrive Mam.
    Mi piace sottolineare questo pezzo:
    “Come nel clinamen di Epicuro gli atomi-poesia cadono ininterrottamente, cadono da sempre e sempre cadrebbero se a un certo punto qualcuno di essi non deviasse producendo un incontro e poi molti rimbalzi – e sobbalzi – e i tanti altri incontri (è solo il caso che ha determinato il nostro incontro, dal quale per me è nato molto); da questa molteplicità di incontri nasce un mondo nel mondo: l’ambito della tua poesia.”
    perché anche per me da questo iincontro “per caso” con Cristina è nato molto.
    Le altre considerazioni sono validissime se si vuol migliorare in tutto quel che si fa.
    Grazie Mam e Cristina.
    Buon dì
    Car

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      Sì, Car, gli incontri arricchiscono sempre, quando sono centrati sulla stima reciproca e non hanno secondi fini.
      Io sono ancora sinceramente sorpresa dell’interessamento di Mam alle mie poesie.
      Lui è un ottimo scrittore di fantascienza, ho letto alcuni suoi libri e racconti e devo dire che spesso sfociano nella filosofia e poesia.
      Del resto, come tu ricordi, anche il nostro conoscerci in rete è sfociato in approfondimento, condivisione, ricerca spirituale, amicizia.
      Lo scambio intellettuale è il miglior veicolo di conoscenza.
      grazie
      buona serata
      cri

      Mi piace

      • miglieruolo ha detto:

        Grazie Cristina di aver messo in evidenza questo mio commento. Vorrei non lo fosse, ma c’è molta gratificazione, persino vanità, nel piacere che ho provato a rileggerlo. Ma non mi rimprovero. Ammetto la mia umanità, la mia umana debolezza. E ammettendola e riconoscendola (e confessandola) mi offro la possibilità di controllarla. Perciò stesso di lavorare meglio nel dare qualcosa agli altri, dopo il tanto che ho ricevuto. Genitori, Maestri e maestri e libri, riflessioni, poesie di Cristina Bove… interminabilmente il mondo mi ha plasmato, gli incontri mi hanno offerto possibilità: ogni donna e ogni uomo è una possibilità per tutte le altre donne e tutti gli altri uomini. Altro che sorelle e fratelli: è la vita mia stessa di ognuno a essere determinata dalla presenza di innumerevoli figli di Dio (o, se più vi piace, della Natura).
        Non voglio essere un buco nero che tutto inghiotte. Né posso essere una supernovae che esplodendo dà tutto di sé a tutti.
        Mi basta essere questo sussurro nascosto dietro il sipario del dubbio che opina, suggerisce e fa del suo meglio.
        Ogni tanto mi riesce. Ma forse questa volta avrei potuto scriverlo meglio, in più bello stile: una mia mania.
        Una delle tante.

        Mi piace

        • cristina bove ha detto:

          “…Ammetto la mia umanità, la mia umana debolezza. E ammettendola e riconoscendola (e confessandola) mi offro la possibilità di controllarla. Perciò stesso di lavorare meglio nel dare qualcosa agli altri, dopo il tanto che ho ricevuto…”

          è in questo la tua grandezza, caro amico.
          ed è da questa che scaturisce anche la tua generosità.

          ciao
          cri

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...