Mille secoli fa

letto in mare - by criBo

tintinnava nell’aria un soffio emerso
docile all’ondeggiare delle alghe
_spariva e riappariva _
di stelle spente l’acqua riportava
forme talmente rarefatte che
l’antica voce
prestava invano le sue note _il canto
s’era interrotto nella sabbia
sembrava che lo scuotere dei tempi
potesse intrattenerne qualche bolla_

alto il riflusso.
Il vecchio timoniere ha perso il vento
se l’è dimenticato ad ogni attracco

e adesso rema nella sua dimora
naviga solitario intorno al letto
se pure chiamo non risponde, è stanco
ha riparato reti e stretto nodi

conosceva gli eroi delle burrasche
non poteva sapere che le onde
s’arrestano al di qua delle nottate.

Dorme fino al presente
separa il sé dal vecchio che intravede
si percepisce vela
ed è soltanto un albero spezzato
in questo andirivieni di battigia
                              

                         

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Mille secoli fa

  1. ludmillarte ha detto:

    struggente e meravigliosa. grazie per le emozioni. un sorriso

    Mi piace

  2. lallaerre ha detto:

    Sì, il vecchio timoniere non aveva rotte e “non poteva sapere che le onde / s’arrestano al di qua delle nottate”, e che ora “è soltanto un albero spezzato / in questo andirivieni di battigia”.
    Eppure, Cristina, c’è qualcuno che vede e comprende, qualcuno che sa dipingere questa odissea con le parole, e trovo che questa sia una cosa straordinaria.
    Ciao
    lu

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      il vecchio timoniere si è quasi barricato nella sua stanza, il mio compagno di una vita, che guardo con tenerezza e pena ma anche con rispetto per la dignità con cui sta affrontando i suoi malanni.
      dici bene, l’odissea di una vita… infatti gli ritornano in mente viaggi e avvenimenti che io stessa avevo dimenticato, ricordi che vanno e vengono come onde… almeno quelli!
      ciao
      .

      Mi piace

  3. gelsobianco ha detto:

    Oh, Cri, come sai rendere poesia, anche il ritirarsi di un uomo, “naviga solitario intorno al letto”, che è stato timoniere della sua vita, e che, ora, comunque, “si percepisce vela”, anche se “…è soltanto un albero spezzato/ in questo andirivieni di battigia”.
    Bellissimi versi!
    Io percepisco la tua “pietà” rispettosa.
    Hai grande umanità in te, Cri.
    Le onde vanno e vengono.
    Le sento nella tua poesia e nella musica.
    Anche il tuo dipinto è bello!
    Artista a 360 gradi.
    Ti abbraccio, cara amica cara.
    gb

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      grazie delle tue belle parole, gb.
      ma credo che ciascuno di noi reagisca alle difficoltà della vita con il proprio sentire e la propria carica di umanità.
      per quanto concerne mio marito, mi sto rendendo conto ogni giorno di più del suo coraggio e della dignità silenziosa con cui affronta condizioni di salute alquanto impegnative.
      ti abbraccio anch’io
      cri
      .

      Mi piace

  4. fattorina1 ha detto:

    E’ un’altra perla della collana di stupende poesie che vai , ostrica d’acqua profonda, cesellando.Sono poesie armoniose e faconde, feconde anche perchè attraverso la trama suggerita si riesce a leggere un’interpretazione del mondo che nessuno esclude. L’ispirazione ti sorregge come non mai e ti fa scavare tesori.
    Narda

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      ostrica d’acqua profonda… meleagrìna… è il nick che ho scelto per iscrivermi a Flickr…

      cara Narda, ti ringrazio tanto delle cose belle che dici sulla mia poesia!
      l’ispirazione, finché c’è, mi aiuta a superare tutte le difficoltà della vita.
      un abbraccio
      cri

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.