Bussano coi piedi

 riflesso lampada e viso  - by criBo


i legatori d’ombre
mani occupate ad annodare con la stessa fune
le forme del disordine
hanno giunture adatte a suoli aspri
s’inginocchiano a carte visionate tanto
da strinarne le fibre
ti contano i suffragi e le parole
suggeriscono mondi d’occasione e un riparare
che non ammette repliche

le stimmate cruente a congiunzione
di cieli posti a fingere orizzonti
sulle falde di terra, ectoplasmi di siero e nuvole.

Non apro, dormo al di qua dell’uscio
e sulla targa retroilluminata scrivo:
sono una forma fatta d‘insostanza
muto nell’ordine dei tempi
appartengo al divino
non posso soffermarmi ai campanelli.

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Bussano coi piedi

  1. carmen ha detto:

    Non posso soffermarmi ai campanelli!
    Neanche io aprirei a chi bussa coi piedi, cara Cristina!
    Ogni tua poesia è un mondo a sé, e tu lo riempi sempre di una sostanza particolare, che sembra eterea, evanescente, e invece pesa quintali!
    BUONA DOMENICA
    car

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      buon pomeriggio domenicale, Car.
      a chi bussa coi piedi, malgrado il detto popolare (si bussa coi piedi quando si hanno le mani occupate, da regali, presumibillmente), e in questo caso si tratta di dare calci, più che bussare, non aprirei mai e poi mai la porta.
      a futura mia memoria…
      🙂

      Mi piace

  2. margaret collina ha detto:

    grazie Cris del bellissimo regalo, credo lo metterò sotto fiammiferi, perché sotto morte ce ne sono tanti.
    sei sempre bravissima, ma ormai non te lo dico più perché è quasi scontato

    Mi piace

  3. lucypestifera ha detto:

    fossero ospiti che recano xenia
    che entrando dicessero ‘chiedo venia’,
    così antiquato, potresti forse aprire:
    sarebbe una scoperta, un trasalire
    di bambino la mattina di natale
    emozioni che mai più hanno l’eguale.
    “no ‘ndar par case co’ le man sgorlando!”
    coi piedi devi aprire
    perché le mani stan portando.

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      magari fossero di quella fatta
      mia cara Lucy, mentre si tratta
      di calci al muro ed al portone,
      sarebbe giusto dirgi c…

      a chi le mani sono occupate
      apro per dare la mia attenzione
      anche il mio affetto, se il suo pensiero
      è un dono amabile e veritiero.

      Mi piace

  4. poetella ha detto:

    cristina…che meraviglia!
    tutto.
    I tuoi versi…
    il Canone di Pachelbel (uno dei miei brani preferiti)

    il commento di lucypestifera!
    ma che bello, qui!

    Mi piace

  5. ludmillarte ha detto:

    riuscendo a riconoscerli, meglio non aprire. chiusa decisamente superiore, d’arguzia mossa forse anche dall’istinto di sopravvivenza. essendo fatti d’insostanza non ci si può mescolare.
    un sorriso e buona Domenica

    Mi piace

  6. tramedipensieri ha detto:

    “…suggeriscono mondi d’occasione….”

    meglio tener la porta chiusa che occasioni non sono…….

    un abbraccio
    e un augurio di una lieta domenica
    ciao

    Mi piace

  7. fattorina ha detto:

    “Non apro, dormo al di qua dell’uscio
    e sulla targa retroilluminata scrivo:
    sono una forma fatta d‘insostanza
    muto nell’ordine dei tempi
    appartengo al divino
    non posso soffermarmi ai campanelli.”
    Quell’ultimo splendido verso.. Non h ben capito se questo tuo chiamarti fuori dai giochi sia per scelta o per destino, suppongo il primo caso, e allora puoi dirti fortunata perché noi siamo preda delle ombre ma fortunatamente ogni tanto ci illumina una luce. Stiamo borderline fra chiaro e scuro, bene e male; ci manca la tua certezza, la tua forza.
    Narda

    Mi piace

  8. cristina bove ha detto:

    supponi bene, Narda, la scelta è prioritaria, quando si sperimenta di che cosa sono capaci i “legatori d’ombre”…
    eppoi siamo tutti borderline, noi che viviamo tra le esigenze della materia e il richiamo dello spirito.
    la mia forza (non proprio certezza), sai bene da cosa deriva: esperienze talmente straordinarie che tutto è stato messo in discussione ed hanno cambiato totalmente la mia vita.

    grazie
    cri

    Mi piace

  9. gelsobianco ha detto:

    Meglio non aprire, Cri.
    Sono furbi.
    Talvolta si presentano come non sono.
    Ed, allora, bisogna intuirli nel loro “vero essere”.

    “sono una forma fatta d‘insostanza
    muto nell’ordine dei tempi
    appartengo al divino
    non posso soffermarmi ai campanelli.”
    Sei incredibile, Cri! Sì.
    I tuoi versi hanno una loro “unicità” ed una profondità… che si inuisce a vari livelli.
    Tutti i tuoi versi hanno più piani di lettura infatti.

    Tu hai “forza” grande. L’hai saputa prendere da “qualcosa” che ti è successo, e “sulla targa retroilluminata” scrivi anche “non posso soffermarmi ai campanelli”.
    Dormi al di là della porta perchè conosci il potere dei “legatori d’ombre”.
    Io mi dibatto invece.

    Sono così felice che tu abbia postato il video che io ti avevo donato per un’altra tua poesia, il Canone di Pachebel, suonato solo da donne, con strumenti originali. 🙂

    Perfetto il tuo quadro di ombre e luci.

    Ti abbraccio
    Sorriso per te
    gb

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      bisogna essere accorti, cara gb, perché non possiamo sapere le vere intenzioni di chi bussa.
      magari potrebbe sembrare che portino doni, e invece recano veleno.

      se avessi veramente quella forza avrei saputo resistere ai miei momenti di debolezza.
      la verità è che non c’è difesa da noi stessi, dalle nostre paure, dai nostri sogni.
      e rischiamo di aprire a chi non ci perdona di esistere ancora.

      grazie per il Canone, come vedi mi è piaciuto tanto da postarlo ancora qui.

      ti abbraccio anch’io 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.