frattalMENTE

frattale -by criBo

So che la voce che mi parla quando
il divino mi trafigge d’ali
ha timbro e suono udibili soltanto
al mio spirito nudo
So che allora
più che parole vivono le danze
di cellule vestite d’infinito

Mi riavvolgo nei quanti, in frattali di luce
indi mi svolgo
mentre mi sfuggo microcosmo-Alice
indosso oltre il confine le galassie
dall’altro punto estremo mi concentro
nel rovescio concentrico del sogno
frammento di frammento di frammento…

settembre 2008

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a frattalMENTE

  1. gelsobianco ha detto:

    “So che allora
    più che parole vivono le danze
    di cellule vestite d’infinito”
    Sì, Cri!
    Ti abbraccio
    gb

    Mi piace

  2. fattorina1 ha detto:

    Frammento di frammento di frammento… davanti a una nebulosa non possiamo essere di più, o forse no, noi riusciamo a immaginarla.
    Narda

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.