ACHERONTIA

acheronthia - by criBo

Allora ti avvicini con la bocca
alle cose sentite dire altrove
che non sono le tue
raccogli cenci
spolveri le travi – i ragni li farai infelici –
e se pronunci ancora altre parole
otterrai sei monete e due lustrini
di fandonie sgargianti

tu non conosci decerebrazione
l’essere solo corpo – il pesce anfiosso –
il suono delle cellule che cade
transitorio
giù per accenti tonici

emerge da cunicoli
deflagrando crisalidi – l’atropa sfinge –
separata ristagna e si nasconde
sotto lemmi e cifrari
l’anima mia
per un destino d’ali

marzo 2010

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie, riproposte e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a ACHERONTIA

  1. Raul Bucciarelli ha detto:

    L’ha ribloggato su daisuzoku.

    Mi piace

  2. lamia82 ha detto:

    Wow!! uso raffinato e dotto della lingua, complimenti!

    Mi piace

  3. rossana ha detto:

    “…sotto lemmi e cifrari
    l’anima mia
    per un destino d’ali”

    Arrivata qui, m’è arrivata improvvisa l’emozione provata leggendo alcune poesia di Emily Dickinson tempo fa.
    Il “destino d’ali” è un destino poetico che colpisce solo al femminile.
    Ne sono certa una volta di più.

    Mi piace

  4. marzia ha detto:

    L’ha ribloggato su Alchimie.

    Mi piace

  5. gelsobianco ha detto:

    “sotto lemmi e cifrari
    l’anima mia
    per un destino d’ali”
    e anche io ho risentito in me quella stessa emozione che la grande Dickinson riesce a darmi.
    non solo.
    ho risentito in questi tuoi versi risuonare i suoi.

    Cri cara…
    Ti abbraccio
    gb

    Mi piace

  6. fattorina1 ha detto:

    Già un ossimoro nell’apertura: una farfalla e l’Acheronte, fiume dei morti… Sei bravissima Cristina a unire l’alto e il basso, l’immutabile e l’istante.
    In questa poesia, eppure già datata, sono presenti tutte le caratteristiche che contraddistinguono i tuoi versi: brusche alternanze di visioni, accostamenti semantici ardui, quasi impensabili, la fragilità che ti senti che diventa erculea forza per tenere soggiogato l’atropa sfinge per un destino d’ali (questo ossimoro è da manuale : “atropo” immobile e destino d’ali).
    C’è il poeta nei gesti di una donna, resta il poeta quando la donna posa la penna.
    Narda

    Mi piace

    • cristina bove ha detto:

      grazie, cara Narda, di aver evidenziato dicotomia e semantica, cosa che sempre mi sorprende in quanto non cercate, giunte da chissà quali antfratti della mente…
      tu sai che vivo un po’ sospesa, in una specie di terra di mezzo in cui non so mai da quale parte la mia mente sta.
      mi piace che tu consideri la mia fragilità una forza, mi conforta.
      resto, spero poeta.
      un abbraccio
      cri

      Mi piace

  7. carmen ha detto:

    deflagrando crisalidi -atropa sfinge-
    separata ristagna e si nasconde
    sotto lemmi e cifrari
    l’anima mia
    per un destino d’ali

    il destino d’ali è qualcosa di ambiguo in questo contesto: mentre affiora il senso della trasformazione in farfalla pronta per il volo, per la libertà, sta sotteso il senso dell’effimero di quello stesso volo!
    Questa poesia la ricordavo benissimo, ma chissà come l’avevo interpretato allora, nel lontano e pur vicinissimo 2010!
    bbbcar

    Mi piace

  8. cristina bove ha detto:

    ricordo che scrivesti un bellissimo commento, ma non sono riuscita a trovarlo, purtroppo non lo copiai, mi dispiace.
    è vero anche quello che dici qui, ma più che un’ambiguità, penso sia la condizione umana, dicotomia, paradosso, contrasti e contrari…
    quando scolpii i gabbiani della mia scultura in bronzo, tentai materialmente ciò che sembrava impossibile, rendere lieve il volo… ci riuscii, almeno così dicono.
    un abbraccio e buona domenica
    bbbcri

    Mi piace

  9. francesco tontoli ha detto:

    molto bella

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...