La neve sui capelli è un eufemismo

lampada di aladino

anche dire ch’è inverno
quando i corpi cominciano a sparire
prêt-à-porter d’abiti smessi, resta
la testa, e per dormire basta
solamente il cuscino.

A quell’età che luoghi e dicerie
_quelle dei replicanti dagli occhi di pendio_
disabitano case, per non tradire il cuore
si sopravvive ai giorni
al fato che, se salva, tuttavia
non smette di girare sui quadranti.

Ad ogni sparizione (sembra tale)
corrisponde un riparo
il nascondiglio dove ogni passione
rimasta accesa come a primavera
è tramite alla mente visionaria
per quelli fatti della stessa storia
che possono vedersi per intero

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a La neve sui capelli è un eufemismo

  1. Anna Maria Curci ha detto:

    Lei sa, comprende
    che scorgersi di spalle
    (non importa l’età)
    comporta un prezzo.
    Ripaga – forse in parte –
    l’occhio colto di corsa
    dei pari – dote e sorte.

    Mi piace

  2. cristina bove ha detto:

    loro che sanno
    che guardarsi in viso è dirsi veri
    e che un abbraccio porta corpo e mente
    a rivelarsi agli occhi
    così che nel fioccare
    non sia solo la testa ad apparire
    ma soprattutto il cuore

    Mi piace

  3. massimobotturi ha detto:

    ad avercele teste così

    🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...