Möbius

I sentieri molteplici ad anelli
pluridimensionali,
disegnava formiche rigirate
les poissons, les nuages et l’escalier
mon bon Escher…
Domani? sarà lo stesso nastro e il suo rovescio
a recargli l’amore di cerbiatta
o un gioco d’anche.
E niente di esclusivo.

Avanzo, allora
le dita accoccolate nelle tasche.
Punto e a capo.
Colori di capelli seni e fianchi
eludo ancora
e chiedo al cielo un soprannome
per non essere penna che mi scrive.
Un nome da tenere nel segreto
con la fame di rose,
e con la sete
d’uno spicchio di cielo
metabolizzo il solco degli addii.

Come un piccolo geco in cerca d’aria
in bilico sul filo, lei vuole solo guadagnare l’ombra
per non morire di quell’ampio amare

05/10/2008 (blog-splinder)

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, riproposte, splinder e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Möbius

  1. carmen ha detto:

    Un nome segreto è “cavalluccio marino innamorato”: sono fantastici questi cavallucci… e così non sei penna che ti scrive: “Ceci n’est pas une stylo à bille”
    eh…. eh..!!!
    Ciao,
    car

    Liked by 1 persona

  2. mariannapuntog ha detto:

    Mi vien solo da scrivere con sorpresa : WOW!!!

    Mi piace

  3. carmen ha detto:

    “nel mare dove perfino l’acqua ha i suoi ricordi…”
    🙂 :-*
    car

    Liked by 1 persona

  4. fattorina1 ha detto:

    le tue reverie in francese impastano vita animale e umana e ci incontriamo a cavalcioni di un sogno, appunto.
    Narda

    Mi piace

  5. carissima, questa poesia mi comunica un’emozione che mi è difficile spiegare.
    So soltanto che parte dal nome.
    Forse dovremmo poter fare come gli antichi giapponesi che modificavano il loro nome nelle diverse fasi della vita, perchè sempre corrispondesse al nuovo stadio d’esistenza, specchio dell’essere, del fare, del sognare…
    Tutta la vita cerchiamo il nome che ci dica e ci comprenda nel suo abbraccio, da inesperti cavalieri (in)esistenti.
    Ti abbraccio.
    z.

    Liked by 1 persona

    • cristina bove ha detto:

      proprio così, carissima Zena, tutta la vita a cercare CHI siamo, mentre continuamente mutiamo… e non possiamo fare il punto né su un nome, né su una forma.
      procediamo mentre la strada stessa si trasforma. ma forse risiede in questo il bello della vita, non restare ma andare, verso chissà…
      e la curiosità si somma alla ragione, il futuro ci attrae ma la fine ci spaventa, ci vediamo diversi nel tempo, eppure sappiamo di essere ancora noi.
      un bel mistero, non c’è che dire: è grazia ritrovarsi sullo stesso cammino e tentare di scoprirlo insieme.
      ti abbraccio anch’io
      cri

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...