Navigando nel web

Si cerca una notizia, una parola, e ci si ritrova ben sette anni addietro, a rievocare i primi passi in rete, le prime amicizie, i primi approcci a quelli che in futuro saranno interessi costanti e svolte di vita.

Il blog in cui sono capitata è quello di “evento unico” (Pasquale Esposito).

Stava per uscire il primo dei miei libri “Fiori e fulmini” e non era nemmeno nelle ipotesi future “Mi hanno detto di Ofelia” (edito nel 2012). Per cui, trovare questo mio commento in risposta alla domanda posta da Pasquale:

“quale personaggio letterario vorresti essere?”
non solo mi ha sorpresa, ma anche mi ha dato modo di rintracciare le origini di un titolo e dei versi che lo hanno ispirato.

 

Riporto  il commento così come lo scrissi in quel 28 novembre 2007:

 

Premesso che non ricordo alcun personaggio in modo particolare perché la memoria mi difetta parecchio, un’immagine mi si presenta con infinite suggestioni alla mente, quella di Ofelia di Shakespeare.
Mi sono chiesta il perché e la risposta che mi sono data è che mi appare come un personaggio vincente. So che la cosa può sembrare strana, ma il fatto che sia rimasta integra nella sua innocenza attraversando con la sua salvifica follia eventi e sentimenti discordanti degli altri esseri umani che l’affiancano, è come una vittoria sulla crudeltà della vita. Nel suo vagare distribuendo fiori trovo una similitudine con il poeta che va spargendo parole. La sua chiusura alla tragicità di quanto sta vivendo, la preserva, in effetti, dall’esserne travolta. Mi faccio subito un’obiezione: ma non è già stata travolta dagli stessi eventi? Sì e no.  Sì perché ne è stata vittima, no perché si è sottratta agli stessi non permettendo ulteriori attacchi.
Ecco, il vero “essere o non essere” l’ho sempre inteso nel senso di Ofelia, non di Amleto.
E come tutto il misterioso paradosso in cui siamo immersi fra il Tutto ed il Nulla, vorrei essere Ofelia che legge la vita di Cristina.

 

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Navigando nel web

  1. Pingback: Navigando nel web | noncerosasenzaspine

  2. carmen ha detto:

    Quasi un presagio! Bellissimo quello che avevi scritto allora, mi piace pensare allo stesso modo Ofelia, me la rende più familiare.
    Ma “tu” sei un mito…
    Bbbcar

    Liked by 1 persona

  3. tramedipensieri ha detto:

    Bellissima sta cosa…!!
    Ritrovare certi scritti …sono un’emozione unica, questo poi è particolarissimo per come poi è andata “la vita”.

    un abbraccio
    .marta

    Liked by 1 persona

  4. Quanto coraggio e quanto amore sempre in ogni cosa che fai e che dici!
    Essere atei è quello che più mi piace in te, perchè ci vuole coraggio a non pregare, è lo stesso coraggio che ha mio marito! Ti abbraccio amica cara.. a presto mia Ofelia del cuore! :-)))

    Liked by 1 persona

  5. si WWW la rete! per questo magnifico incontro!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...