Considerando il dentro e il fuori

scala-verso...-by-criBo

Sta quasi per accendersi la festa

si pronuncia l’antidotopoesia da bocca a bocca

respirazione e bacio  _sopra il rigo_

si versa il contenuto nei lenti fotogrammi meglio di

frasi mandate a capo

 

le affascinanti sfumature: il corpo

è una follia di numi   _una nientezza di vestito_

che brucia nell’ossigeno

 

introduciamo il mondo commestibile

per una serie di piacevolezze

chiudiamo gli occhi sulla verità  _transiti scatologici_

di questa mascherata cromosomica

che ci consegna  ad un perenne oblio.

 

Ci vuole essere tali che la chimica

convinca sensi e superfici a credere

che sia l’amore a mantenerci in vita

ma l’aria che si annida negli alveoli, ad ogni inspirazione

incendia  le apparenze e ci consuma

 

malgrado innumerevoli varianti, siamo carboni ardenti

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

21 risposte a Considerando il dentro e il fuori

  1. Vincenzo Errico ha detto:

    Bello molto il finale! Un saluto a te.

    Liked by 1 persona

  2. frantzisca ha detto:

    “malgrado innumerevoli varianti, siamo carboni ardenti” Vale l’infinito
    Un abbraccio

    Liked by 1 persona

  3. massimobotturi ha detto:

    l’antidotopoesia mi piace moltissimo

    un abbraccio Cristina

    Liked by 1 persona

  4. fernirosso ha detto:

    mascherata c(rom)os(o)mica

    che ci consegna ad un perenne oblio

    quanto siamo bravi, parola dopo parola a nasconderci a ciò che ancora non sappiamo né per intero né per esteso.
    Grazie Cristina di ricordarcelo e mettere il dito nella piaga.
    ferni

    Liked by 1 persona

  5. fernirosso ha detto:

    per questo ti sento vicina, per questo ti voglio bene. f

    Liked by 1 persona

  6. domenica luise ha detto:

    Cara, le tue poesie sono sempre profonde e dolenti, ma con una punta interna di speranza che alla fine ci libera da questo “perenne oblio” al quale nessuna persona degna di tale nome sopporta di essere consegnata: perché, come tu scrivi nel tuo ultimo verso fulminante, “malgrado innumerevoli varianti, siamo carboni ardenti”: che bello.
    Felice giornata insieme alla tua bellissima famiglia. Un bacione.

    Liked by 1 persona

    • cristina bove ha detto:

      Grazie, Mimma, sappiamo che l’oblio della propria anima è ciò che la separa dal corpo, ma la scissione è solo apparente.
      i diamanti, in fondo, sono fatti della stessa sostanza dei carboni, solo pressati fino alla completa trasparenza, alla trasformazione in luce.
      buona giornata anche a te e alla tua famiglia
      un grande abbraccio

      Mi piace

  7. lementelettriche ha detto:

    … e fortuna l’antidotopoesia!

    Liked by 1 persona

  8. fattorina1 ha detto:

    ma l’aria che si annida negli alveoli, ad ogni inspirazione

    incendia le apparenze e ci consuma

    malgrado innumerevoli varianti, siamo carboni ardenti”

    Basterebbero questi tre versi a farti poeta del profondo e della superficie; le tue visioni affratellano l’infimo e l’infinito, siamo croste di un nulla che ci sussurra di non piangere perchè passeremo. Passeremo chiudendo gli occhi sulla verità (vanità), credendoci uno e siamo nessuno.
    Narda

    Liked by 2 people

    • cristina bove ha detto:

      carissima, per non essere nessuno bisogna essere tutti…
      è questo che io sento quando scrivo, quando mi guardo intorno, e nell’umanità mi riconosco parte e partecipe, sentendomi fortunata ad avere una mente collegata al cuore.
      la forma si dissolverà, ma il Tutto è tutto perché contiene anche noi.
      grazie di apprezzare i miei versi.
      buona serata, con affetto
      cri

      Mi piace

  9. ma l’aria che si annida negli alveoli, ad ogni inspirazione
    incendia le apparenze e ci consuma

    malgrado innumerevoli varianti, siamo carboni ardenti

    (ed è finale che lascia una – scia – luminosa dentro)

    Liked by 1 persona

  10. aitanblog ha detto:

    pulvis eris et pulvis reverteris

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...