Strategie dell’esilio

cropped-il-faro-c-bove2.jpg

 

Incolonnare l’ansia
in repliche tendenti all’insoluto
_carte da salvagente senza mare_
a vigilare il sonno e la ragione
quando non si ha da dire
soltanto semi da rimescolare
          nessun profeta in patria
          né un apprendista santo
          né una madonna nera
          nell’oro d’un’icona bizantina.
          In cornici barocche
          quadri che si sdipingono da soli.
Riposano avventure in un sabot
vicende navigate con passione
sono pagine stanche.
E traversate in solitaria
finiscono sul tavolo da gioco
in calma piatta

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie, poesie da non saper che farsene e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...