I pesci combattenti

img_0231-e1445612314674

                                   

Buttarli via con l’acqua della boccia
con poetico garbo
giusto per terminare il ciclo delle
guerre nella casa di vetro
a colpi di pinnate contrapposte
con buoni pasti e posti per la claque

abboccano alle mezze verità
_l’intera è degli eroi del lunedì_
e le livree policrome sbiadiscono
alle maree dei capoversi
nella moria di verbi inabissati

ma ritornano a galla
resuscitati dalle proprie spoglie
annunciano profeti di battaglie
portati a riva da barche di carta

 

 

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a I pesci combattenti

  1. ninaesposition ha detto:

    tra quelli che abboccano alle mezze verità e i depositari del vero intero del lunedì si svolge il nostro cammino … ma in realtà mentiamo tutti … è solo questione di quali bugie siamo disposti a tollerare …
    “Buttarli via (tutti) con l’acqua della boccia
    con poetico garbo …”
    come al solito magnifica!

    Liked by 1 persona

  2. lementelettriche ha detto:

    Se dovessi mai definirmi una che abbocca alle verità intere
    – sono onesta e scelgo le mezze –
    sbaglierei clamorosamente.
    Sarei come la traduttrice che ha confuso dolphinfish con dorado…
    (povera lampuga: pensare che è così bella e c’è chi neanche ne conosce il nome!)

    Tanto, verità mezze o intere, ogni pesce muore a galla nella boccia.

    Liked by 1 persona

  3. falconieredelbosco ha detto:

    mi piace molto, perché è sintesi perfetta di un pensiero che mi ha accompagnato tutta settima e mi affligge ancora a proposito di scontri sul web tra Betta Splendens. Sono anch’io combattente, ma ho imparato da uno dei due pesci presenti nell’acquario nel lontano 1980: appena i due contendenti furono versati nella vasca (provenienti ognuno da una boccetta separata dove erano tenuti in isolamento) quando il primo cominciò a distendere le pinne dorsali e caudali per mostrare la sua bellezza , la sua forza e la propensione alla lotta, l’altro esitò un attimo e prima che potessi ammirare la sua bellezza si lanciò di colpo nel buco di passaggio al filtro e rimase lì a terminare la sua vita tra cannolicchi , carbone attivo e lana vetro. Qualcuno potrebbe dire che fu un codardo, per me rimarrà per sempre il mio eroe muto.

    Liked by 2 people

  4. cristina bove ha detto:

    anche per me fu un eroe.
    io rifuggo dagli scontri, non ho armi sufficienti per battermi contro i prepotenti.
    anch’io, a modo mio, fuggii.
    comunque, mai mettere due betta splendens nello stesso acquario!
    ciao, Fausto 🙂

    Liked by 1 persona

  5. elisabetta19MR ha detto:

    Sono stata Betta combattente accanita per salvare il mio acquario, qualche anno fa: cercavo di resuscitare pesci che la mattina trovavo in posizione orizzontale; cambiavo loro il cibo scegliendone il migliore , le piante ossigenanti, i rifugi, la sala parto, .ma niente! Morivano tutti per… …rottura delle acque! Indifferenti a conoscere le verità nemmeno, quelle mezze:-))

    Liked by 1 persona

  6. fattorina1 ha detto:

    Ti hanno dato il ristorno che condivido, nello specifico falconieredelbosco.
    .Mi parlerei addosso. Ciao, superio.
    Narda

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...