Il mondo è noi

la macchia rossa - by criBo

I nostri passi
tra le rive del sogno e le consegne
guadandoci nei corpi
per mantenerci a galla quando il fondo
non ci consente l’attraversamento

amori e amori inadeguati al salvataggio

imparammo a nuotare nell’informe
le percorrenze dalla testa ai piedi
dentro noi stessi e il magma

e siamo un dio che si sentiva solo
talmente solo da inventare noi
e tuttavia _spericolato alquanto_
per sfuggire alla propria solitudine
ci divenne infinito e inconoscibile

uno sberleffo a sé nel navigare
vene profonde e l’anima di rosso

 

dalla raccolta “Una donna di marmo nell’aiuola”
(menzione speciale Premio Lorenzo Montano)

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il mondo è noi

  1. fattorina1 ha detto:

    E’ difficile per atei e non credenti scoprire il mistero di una creazione intelligente: veramente questo dio non sopportava più la sua solitudine e ci ha fatto belli e imbelli, saggi e mentitori, astuti e creduli, e via ossimoro per ossimoro, ; il suo silenzio ci perseguita , la bellezza con cui ci ha inseminato sboccia e muore e torna rifiorire. Bisogna adagiarsi e non avere nessun pensiero perchè la quiete ci visiti. E invece andiamo per tortuosi vicoli verso cattivi incontri ….
    Narda

    Liked by 1 persona

    • cristina bove ha detto:

      andiamo verso incontri, a volte buoni, a volte cattivi.
      la natura vive se stessa nello spazio e nel tempo, senza farsi domande… è il pensiero a separare l’io dal noi, ma anche, paradossalmente, a ricongiungere nella comune sorte.
      viviamo il piacere e il dolore, la salute e la malattia, l’amore e il lutto…
      cominciamo a finire dalla nascita, e questa consapevolezza ci accompagna sempre, in maniera inconscia anche quando sembriamo spensierati, il mistero ci avvolge e ci sconfigge.
      la paura ci fa desiderare di essere protetti.
      nello smarrimento creiamo simulacri di certezze, idoli, profeti e salvatori, perché suppliscano a quel silenzio che ci angoscia.
      eppure scandagliamo la materia, sappiamo che ogni cosa è luce in vibrazione, microbi e stelle…
      ma non abbiamo risposte alle nostre domande.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...