Politically incorrect

umano con_forme

Chissà perché non mi convince appieno
che siamo responsabili
di tutte le sciagure del pianeta
penso agli scostamenti delle faglie
agli sconquassi sismici, diluvi
spostamenti dell’asse
per non parlare delle malattie
e delle imperfezioni d’ogni sorta

dalla Pangea alla civiltà, la Terra
si scrolla dalle pulci
_uomini o dinosauri è lo stesso_
e noi contiamo meno di un bacillo.

È vero
noi siamo buoni a guerreggiare
a bombardare case
a sterminarci con le nostre mani
_divorati dall’odio, sviati dall’amore_
forse facciamo da trasmettitori
dell’impulso mortale che ci affanna
e non vediamo ch’è per tutti uguale
il rischio e il termine
però le nostre colpe le espiamo
esposti come siamo alle tempeste
anime come antenne sui terrazzi
spazzate via dal vento

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono, poesie della confusione, poesie della disperazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Politically incorrect

  1. Gaspare Armato ha detto:

    Profondi questi versi, mi piacciono, entrano nell’intimo e invitano a pensare. Complimenti!
    E complimenti anche, Cristina, per la preziosa evoluzione del tuo poetare.
    Buona giornata.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...