Sminuendo l’enfasi che assale

escher_reptiles

 

Sospingo la parola
giù per le strade piatte delle regole
finché s’arresti alla metà del dire
mentre la mente va per fatti suoi
in atmosfere algide
_meglio ignorare il muscolo battente_
e stazionare nei vestiboli
diventa l’abitudine
di stanchi viaggiatori da sofà

e diciamolo pure
a cosa serve avere un’emozione
che t’improvvisi giovane
quando hanno spento già tutte le luci
e sei nel libro dei sopravvissuti?

Si diventa lucertole d’inverno
assiderate

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Sminuendo l’enfasi che assale

  1. Bianca Bi ha detto:

    Ti mando un abbraccio Cristina..è una bella poesia, vera come una nudità sotto un impietoso sole. Bianca

    Liked by 1 persona

  2. gelsobianco ha detto:

    Bella bella poesia. Vera impietosa. Lascia l’amaro in bocca.
    Un pizzico della tua speciale ironia è sempre presente… 🙂
    Ti abbraccio forte, Cri cara
    gb

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...