Più o meno come i fiori del tarassaco

 

soffioni  wp - by criBo

Idee che non si sa da dove vengono
scompigliano il cervello
_c’è confusione qui_ dissero gli alberi
piangenti sui ruscelli
quando un pensiero di telepatia
divenne foglia
_vorremmo piedi senza le radici_
il più vecchio dei salici assentì
sapiente dello scorrere dell’acqua
e del suo nonritorno

sulla riva degli occhi le paure
si fingono capelli
_ma le dita non spostano i pensieri_
aspetto il vento
che mi svesta degli abiti d’inverno
e mi conduca ai margini del cielo

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Più o meno come i fiori del tarassaco

  1. miglieruolo ha detto:

    L’ha ribloggato su miglieruoloe ha commentato:
    Spesso il pensiero formula eresie, l’io è scettico, non vuol credere. Questa non mi piacerà, pensa. Impossibile che dopo tante, anche questa piaccia. Invece sí, colpisce e affascina anche questa. La realtà, è vero, vale le molte ubbie che agli uomini capita di praticare.

    Liked by 1 persona

  2. tramedipensieri ha detto:

    Che bella Cristina…. pensieri che passano sembrano non abbiano un senso…e invece

    Liked by 1 persona

  3. miglieruolo ha detto:

    Eh! Ragazze dove siete. Non vi farete mica sfuggire questa perla…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...