Haute cuisine

fumo in padella

 

un pot-pourri di piattifogli
serviti su una tavola di carta
in questa trattoria d’inconsistenze

nelle cucine altolocate
si pelano le bolle di sapone
si passano al setaccio intrighi e imbrogli
ricette d’aria fritta
da tramandare ai posteri

sui ripiani di polvere
le foto scolorite
di garzoni e maestri delle pentole
dileguano tra gli ultimi avventori
_qualcuno ha gli occhi lucidi di sale_

dalle porte vetrate esce lo chef
offre menù sapienti di svolazzi
in odore di santa dissolvenza

 

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...