Non sempre presente nel corpo

in una stanza tutto l'universo - by criBo

a volte chissà dove sto
se non m’incontro
ho provato a chiamarmi
coi nomi che mi dava un forestiero
_i nomifiori che si fanno specchi _
ma quel suono
è diventato un flauto muto
perciò nessun apostrofo mi avvera
né mi rende reale

pesanti primavere a datazione
sarà per questo che non mi rispondo
_udito selettivo: soltanto ticchettii_
il corpo è sordo
lo posso attraversare e non mi sente
l’anima invece dista dai quadranti
e scrive un lungo amore, universale

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie del silenzio, poesie dell'abbandono, poesie della disperazione e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Non sempre presente nel corpo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.