Consegne inverse

 

 

fantasime 2 - by criboMi mancano le ore strampalate
i gesti noti
le confidenze amene su quelli di là fuori
_ascoltavo per ore_
le sospendevo ai margini
e le dimenticavo
ponevo l’attenzione ad altre cose

sfilavano ritratti singolari
di amori, non amori, amori meno
_non lo sapranno mai_
ed io non tradirò questo silenzio
nemmeno ad occhi spenti

anni che riparavano l’esilio
della ragazza morta e poi rinata
con tenera allegria
“si merita un autunno d’altre rose”
veglie di capodanno giorno e notte.
Scritture in anteprima
_le ho conservate tutte_
alcune rimarranno a me soltanto

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie del silenzio, poesie dell'abbandono, poesie della disperazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Consegne inverse

  1. ricordo quei tempi Cristi, sono stati molto belli…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.