Favola capovolta e oscuri indizi

la morte e la bella addormentata - by-cribo

Il re dei vagabondi
s’aggira sul confine della notte
in cerca delle lune sui cuscini
aspetta che la donna appisolata
stanca di mille vite
dimentichi l’azzurro latitante
e accolga il nero

mentre nel gelo ardente i testimoni
carichi di pendenze tragicomiche
fanno silenzio in camera
il prestanome della vita
il principe di tutti magistrati
bacia la donna antica
e l’abbandona
per sempre addormentata

 

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.