Cognizione postuma

in una stanza tutto l'universo - by criBo

Lo sapeva che per essere viva
confondeva le ombre alla finestra
_amava l’accensione controvento_
faceva finta che si fosse insieme
ma era sola
e non come si è soli tra la folla
era la folla stessa

attraversata da una voce
sette strati d’intonaco sul muro
_s’intravedeva il cielo tra le crepe_
a contrastare il tempo
il tempo che non c’era

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie del silenzio, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cognizione postuma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.