Argine

al di qua della finestra - by criBo

 

è una parola lineare
scritta dove si sta da vecchi
un segno tra il possibile e il reale
__i malanni distolgono__
aghi d’assaggio come aperitivi

pettinavo le tempie con le mani
trattenevo la vita nei capelli
non compitavo l’esistenza a fogli
lasciavo che la vita mi vivesse

i morti sono ovunque
il mare sa
la terra sa

ma qui faccio silenzio
stanziale e provvisoria
gesti al minimo
annodo cocche alle fotografie
_sembrano foglie gialle_
con la pazienza dell’inverno
esilio il tempo

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie del silenzio, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Argine

  1. lementelettriche ha detto:

    La pazienza dell’inverno
    sotto un manto di terra
    può scaldare germogli
    _lo fai con la poesia_
    e diventi sempreverde.

    Piace a 2 people

  2. cristina bove ha detto:

    ci piove intorno la poesia
    e abbiamo ombrelli a rete

    Piace a 2 people

  3. lementelettriche ha detto:

    Che grande meraviglia è questa poesia:
    neanche cantassimo sotto alla pioggia.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.