77

la vague, le vent, le cri - by criBo

77: due zampe per concludere la testa
c’era una festa _siamo ai convenevoli_
considerando il simbolismo magico
pressapochismo fantasioso alchemico
fanno ventottomilacento giorni circa
seicentosettantamila ore e qualche aggiunta
per sette cicli di trasformazione
di me che nacqui, niente esiste più

quell’io che dice io
è un’astrazione metafisica
racchiusa in una forma semovente
la misteriosa quiddità dell’Es

 

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a 77

  1. Pingback: storie dal mio pollaio – bortoblog 35 – cor-pus 15

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...