Quid

fotoni - by criBo

è l’io-pensiero
il sé che sa di Sé
che nel continuo mutare della forma
resta

è l’impalpabile
che non avendo limiti e confini
è puro esistere
nemmeno un punto lo può definire
ente a sé stante

forse c’era da prima
di conoscersi corpo
e forse ancora ci sarà
dopo la sua disgregazione atomica

un io di quanti
in espansione verso l’infinito
forse

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...