Archivio dell'autore: cristina bove

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso

su Rainews di Luigia Sorrentino

la nota critica di Giuseppe Martella* a  “La simmetria del vuoto” *Giuseppe Martella    

Pubblicato in Luigia Sorrentino, poesie, recensioni | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il teatro delle sparizioni

abbiamo finto la felicità dei benessenti per non cedere al buio che tutto ingoia dal brodo primordiale ai grattacieli strafatti di millanterie tra vettovaglie e cure disegni di carbone sulle rocce l’ossessionante resa della forma sceneggiare la vita per non … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono, poesie della confusione, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Tanto per dire

In una sottrazione di candore la fronte sottintesa vedevo il vuoto e chi sapeva della logica del fare e se ne andò per non lasciarmi sola esposta al tempo che ci sconfiggeva due cuori gli battevano nel petto uno per … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie del silenzio, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , ,

Scolorimento

La durata di un corpo non garantisce la presenza né la funzione mnemonica _perdo le referenze sostanziali_ sbiadiscono gli oggetti ed i soggetti resto sgrammaticata indiscorsiva ingrata mi si perdoni questo tempo avaro di promesse questo tempo che incalza e … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono, poesie della confusione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 5 commenti

Marineria

in una sospensione punteggiata si rema dalla sedia alle pareti il porto del pensiero ha il faro spento ci si sfracella senza accorgersene sulla scogliera di vestiti smessi tra porte disegnate si naviga a memoria le bussole non segnano più … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie del silenzio | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Accadimenti e deduzioni

Dalle magnificenze d’ogni sorta al degrado di slum e di favelas fasti di regni e ghetti di dannati l’opulenza sfacciata la miseria che non permette uscita gli addobbi ci distraggono dai problemi reali respiriamo veleni gli ospedali non bastano, i … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Viavivendo

nel tempo relativo e in quello universale più delle cose abbandonate mi sconvolge la perdita del senso della perdita l’appiattimento che toglie colori al mondo e a quel che fu _ si sopravvive tralasciando_ domando a voi compagni di ventura … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Quando Dio perse la pazienza

Isole di plastica occupavano gran parte degli oceani, pesci e cetacei morivano soffocati da sacchetti e bottiglie di plastica, alghe e coralli erano spariti già da tempo. Gli uccelli marini andavano a morire ricoperti di catrame sulle spiagge di immondizie … Continua a leggere

Pubblicato in racconti | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Vecchiaia

Incide incava scava laddove levigati ci stormiva bellezza dentro e fuori _ci siamo visti e non riconosciuti_ ragnatele calate sui profili il mio consente a luci diagonali tracciare prominenze, farle aguzze _il corpo malcelato nello scialle_ ne presagivo la caduta … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 9 commenti

Rondini

quando le disegnavo ero bambina chiusa nei quaderni per farle nere calcavo la matita talvolta fino a rompere la carta _ci volle tempo a farmela leggera la mano, il cuore no_ anni di soli inverni mandarini a natale e tutto … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 5 commenti

Di passo

via Di passo

Citazione | Pubblicato il | 4 commenti

Ivory black

Tra mescolanze acquerellate lo stolido pittore entra in confini provvisori a coltivare il buio nelle contrade scuote la testa e cadono bavagli sulle bocche dei pesci nel barile _tacciono consenzienti_ intanto che dal mar della ragione di banchi di sardine … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie della rinascita, poesie della rivolta | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Poesondando

  le parole significanti d’altre immagini insidiano i poeti conducono al confine dove umano si mescola all’arcano e l’uomo strapazzato dai pensieri scaraventa la mente oltre il suo mare nello sbuffo d’inchiostro la menzogna è il neroseppia dell’umanità dal sommo … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

nell’Aldiquà

cominciammo da un varco ignudi e ignari e finiremo in un tramonto oscuro fingendo pace dove c’è tempesta mettiamo tende agli occhi che non si scorga la malinconia né s’intravedano presagi il venir meno i dolori costanti o intermittenti _passeranno … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Quei momenti

che ci s’incontra sconosciuti in viso come se si vivesse d’altro nome _liftati a scanso di ricordi_ ci s’allontana e ci si riavvicina in un continuo smarrimento dati si finisce trascritti sulla carta un rigo dopo l’altro in sinfonie copiate … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Luoghi dismessi e spazi irreperibili

se andare fosse un movimento verso il non vissuto _pochissime le tracce scampate all’amnesia_ se per amare il non potuto amare disperso in altra vita quella che mai ritornerà nel fiore forse diresti che c’è ancora un passo e un … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie del silenzio, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Architetture oniriche

estranea alle mie braccia suddivisa una che sembra tante e in sogno tra gli scaffali d’un supermercato incontra la regina d’Inghilterra che furtivamente mangia un pomodoro e si confida: sono senza una casa risponde una di me sofisticata: maestà l’hanno … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

In sovraesposizione

che c’era troppa luce _abbagli sempre all’ordine del giorno_ non si guarisce dalle proprie ombre con fari spazza nebbia come non ci si salva dai malanni pigiando una tastiera dandosi al bricolage o alla corsa nei sacchi tutti che siamo … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

La beffa dell’arca

        Avremmo visto il luogo in cui si nasce dalla propria morte e si continua a vivere in esilio _quando inventammo il cielo_ ciascuno immerso nelle proprie nuvole con la testa al di là delle montagne un santo scalatore … Continua a leggere

Citazione | Pubblicato il | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento