Archivi categoria: poesie dell’abbandono

Locazionarsi

  Mi tengono buona le risate le battute sornione basculanti _in mezzo scorre il tempo accelerato_ e sono ostaggio delle conseguenze il fiato arruffa le malinconie le parolemacerie fanno il resto l’anima si ritrova nel cortile e l’oca loca riporta … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Haute cuisine

  un pot-pourri di piattifogli serviti su una tavola di carta in questa trattoria d’inconsistenze nelle cucine altolocate si pelano le bolle di sapone si passano al setaccio intrighi e imbrogli ricette d’aria fritta da tramandare ai posteri sui ripiani … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’equivoco del bello e del possibile

  Prendiamoci la folgore e il boato andiamo dove il senno si è perduto dov’è rimasta la follia dei sogni __vascelli in altocielo navigare partendo da balconi__ il tempo degli umani in cifre nuvole battuto dalle piogge siderali lo sfolgorio … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Dopo

sarà la giornata più lunga sembrerà che ogni vigilia rimossa ogni fatto incompiuto abbia la stessa proprietà dell’accaduto gli accidenti di sempre meno che impronte sopra il borotalco e i gesti quel ravviare i capelli con le dita l’abbraccio forte … Continua a leggere

Pubblicato in Luigia Sorrentino, poesie, poesie dell'abbandono, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Opera

  Nel tumulto di suoni la sordina va scolorando pagine e spartiti tacciono legni e fiati in dissonanza l’orchestra sta lasciando il golfo mistico riposti gli strumenti un fantasma di musica appassisce in dissolvenza    

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Se potessi descrivere una mai

  Se potessi descrivere una mai vissuta storia o un’occasione persa _al di qua dei dinieghi_ sarei l’immaginario romanzo senza trama né soggetto ne deduco pertanto che raccontarmi è un tentativo estremo di resistere al vuoto e alla follia d’un … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

Il sabato del viaggio

  le strade in cui ci siamo sparpagliati e tante volte ritrovati e persi tra vuoti e pieni: misure insufficienti a farci eterni _l’altrove ha i suoi quadranti da scoprire_ il mito e la domenica a venire le saghe degli … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Accumulatori seriali

  Siamo già ritornati da tutte le partenze e delle case non sappiamo più se sono i souvenirs a tenerci in ostaggio o se noi stessi ci siamo imprigionati nel tran-tran siamo romanzi senza lieto fine accatastati nelle vie di … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

La mietitrice affetta da clemenza senile

    Ha perso la sua falce nei dintorni di casa mia, qualunque fosse ne ha perdute a decine penso che m’abbia presa a benvolere se continua a tenere le distanze dagli annessi e connessi _le azioni di routine, casse … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , | 11 commenti

Scivola

    Scivola in tondo sull’ansa di una bolla un solitario schizzo che apparteneva al cielo prima di liquefarsi nella pioggia ha immagine d’un essere disperso un fantasma dell’acqua senza aggettivazioni e connotati che il vapore d’un attimo di sole … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Epilogo

  Veniva dagli addii cifrati da pregresse inquietudini recava un vaso d’ombra colmo di voci e giochi ritrovati _c’era nel buio qualcosa che fioriva_ in un chiarore eccentrico nessuna competenza di se stessa improvvisava nella scenografia da replicante fino ai … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono, poesie della confusione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Politically incorrect

Chissà perché non mi convince appieno che siamo responsabili di tutte le sciagure del pianeta penso agli scostamenti delle faglie agli sconquassi sismici, diluvi spostamenti dell’asse per non parlare delle malattie e delle imperfezioni d’ogni sorta dalla Pangea alla civiltà, … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono, poesie della confusione, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Amnesie strategiche

Esiste un tempo da memorizzare un tempo tempio e mille giorni da dimenticare edificati sulle sabbie mobili dalle profondità della mia essenza ignota e disperata ho tratto l’incompiuto le poesie di sconosciute fonti e tele bianche incorniciate d’aria esposte in … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Conciosiafossecosaché

si troverà dispersa in mille voci spiluccata da penne e da tastiere di lei resterà un graspo solitario anonimo un fantasma di vino che non avrà disposte su scaffali bottiglie etichettate _d’altri nomi battezzano in cantina_ e di piedi son … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 16 commenti

Quando ciò che appare nasconde ciò che è

  Crede che non esista la stupida figura che si mostra dentro lo specchio del lavabo e che _per sentenziare tutto e il suo contrario_ sfugge la superficie che l‘invecchia ne dovrebbe morire _se non fosse già morta_ e se … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , | 7 commenti

Poison

  somministrazione goccia a goccia una mano sul collo per costringere _parole-ghigliottine_ uomini e femmine ribelli quando l’assuefazione si fa attendere quando sistemi limbici e linfatici non si estinguono prima sulle bocche tagliate da un orecchio all’altro _che si sorrida … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono, poesie della confusione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 7 commenti

Essenziale

accantonare idee moleste lasciarle ai sognatori alle vedove bianche ai giocatori grattaevinci eliminare quelle arrugginite come chiavi trovate nei cassetti che non si sa di quali case aprivano le porte dimenticare nomi e ricorrenze ma ricordare Ugo il ragno battezzato … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Simpatia mimetica

                               Scrivo mare e s’apre un no nell’acqua un no depositato in quattro lettere sul movimento ondoso tutti che si proclamano presenti quelli che non prendevano la barca avrebbe un gatto a nove vite il timoniere se solo avesse un … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 14 commenti

Topografie

segnali di pianure, zone fluviali, invasi d’origine vulcanica, vette mai conquistate e vie di mare sono i tatuaggi che mi fanno viva tra i punti cardinali d’una tavola il tempo invece reclama versamenti pagabili a scadenza con incessante lavorio di … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono, poesie della confusione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

E

affiori giornalmente come una luna a mezzogiorno scrivo di ciò perché tacere è peggio che accendere una lampada votiva al di là dei graniti intensa che mi sfuoca il centro e vengo mossa fotografia d’una romanza hai voglia a dire … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 17 commenti