Archivi categoria: riflessioni

L’invisibile scimmia sulla spalla

Penso, dunque scrivo. Scrivo, dunque vivo. O viceversa. Questo mi confonde; tuttavia la confusione è preferibile alla disperazione. Nel piccolo caos quotidiano posso cercarmi tra le cose che dimentico e quelle che ricordo. Essere sopravvissuta al suicidio, e a tanti … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Considerazioni di una notte insonne

  Confido anche qui, a quei pochi amici che non frequentano facebook e che ogni tanto si affacciano a questa mia dimora di solitudine: è la malinconia che mi sbiadisce. Mi sto perdendo nella polvere. Assisto con grande stanchezza all’intermittenza … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | 15 commenti

Scrivere senza dover citare il mondo

  Scrivere per segnalare un termine, o per iniziare un tempo nuovo, solo apparentemente nuovo. Appare e scompare una teoria infinita di gente. Alcuni si stagliano dalle sopracciglia ai piedi, camuffati da uomini che sanno. Sembra che sia la legge … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni, riproposte, stralci | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Contestualmente soli

La vita è un continuo voltare pagina, su ciò che è stato fatto, detto, creduto. Lo smarrimento di sé stessi è il vero motivo dell’alienazione degli esseri umani, il non potersi collocare nella stabilità se non dimenticando di consistere in … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Anestesia per l’anima

Ci sono pensieri che non possono essere espressi perché nascono da una scissione profonda del sé, pensieri che subito svaniscono e altri che s’incistano nella mente per giorni, assillanti. Quando si è in uno stato d’inerzia obbligata, si fanno più … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti