Archivi tag: attenzione

Di tarature e cavità sommerse

  Da quando scrivo ho cestinato il mondo e mi nascondo qui per scomparire come un bambino che si copre gli occhi ho scritto cose già contaminate le sedie sono vuote _ la presenza è un referto d’attenzione_ devo imparare … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 13 commenti

Cercatori dell’ora a venire

Nella finzione d’essere viventi lancette fuori centro penzolanti misure in susseguirsi __il fulcro s’è spanato, anche la scena__ muta in un serialvivere d’istanti a contenere il giorno in un quadrante E steli senza fiori fingendosi germogli si afflosceranno sopra un … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 10 commenti

Fitto da poterlo tagliare

                                           Per la strada passava un silenzio che pareva persona quasi l’avessi davanti muta costante come un’ombra proiettata soltanto un … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 24 commenti

Mille secoli fa

tintinnava nell’aria un soffio emerso docile all’ondeggiare delle alghe _spariva e riappariva _ di stelle spente l’acqua riportava forme talmente rarefatte che l’antica voce prestava invano le sue note _il canto s’era interrotto nella sabbia sembrava che lo scuotere dei … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 10 commenti

In memoria di una diciottenne suicida

Il suicidio è un evento che si tende a nascondere nell’ambito in cui si è verificato, qualunque sia l’esito, e viene definito come tale solo se “riuscito”, ovvero se il suicida muore. Se questi, invece, sopravvive, si parla di tentato … Continua a leggere

Pubblicato in la Verità, riflessioni, riproposte, suicidio | Contrassegnato , , , , , , , , | 7 commenti