Archivi tag: dire

i miei figli

 Di una realtà ignota e sconfinata in cui si manifesta l’universo, dalle stelle remote alla natura di questo nostro pianeta, trasmettere la vita ad altri esseri umani è l’evento che trasforma il corpo di una donna in atanor, artefice dell’alchimia … Continua a leggere

Pubblicato in Alchimia, figli e nipoti, riflessioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 15 commenti

Underground

                                    Semiviventi in quanto a credenziali saccenterie tra stipiti e stuoini tra le mani vetrini scoloriti e sulla testa zucchero filato o lucidezze … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Assemblare Inutilmente Un Testo Oscuro

A chi si ferma In veste amica a chi Un’improvvisa voglia di conforto Tradisce il cuore dalla bocca al petto Offro il mio vero volto È dunque Urtare con le ciglia l’aria Niente però succede Altro s’intende che la sordità … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesia pseudoalgebrica, poesia umoristica, poesie, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 19 commenti

Case abissali

Parole orfane come lutto del dire a fluttuare in uno schermo di cristalli liquidi nascoste nelle mani al riaffiorare d’alga di sale plancton carezza d’ombra scena depositata sui fondali si tace quando si sta toccando l’anima di spalle

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento