Archivi tag: mano

Nostralgia

A noi _vestiti d’acqua_ parlavano d’amore le sorgenti un linguaggio di ciottoli,  suonati dalle mani del vento tra le radici della sagittaria tralasciavamo d’essere noi stessi umani e imprescindibili ci salvavano i salti e le correnti _i voli terapeutici_ ne … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | 13 commenti

Come gardenia

                          Cinque petali d’avanzo sul bavero dell’abito da notte essenza rara (qui riporto un nome) l’uomo scopriva il viso dito a dito nello scandire dei pensieri al centro pareva fosse il gran segreto. Invece morivano i minuti senza una vera … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 23 commenti

L’inattendibile consistenza dell’essere

Ma come si fa a ritenersi seriamente seri _io più che mai_ che avverto il mio consolidare parole intorno ai fianchi                 penso una mano: stella a cinque punte                 ed al passaggio ch’è di tutti                 l’intestino                 il … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesia umoristica, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | 19 commenti

Così reale da sembrare vero (o viceversa)

Non calcolavo gli anni,  i mesi, al massimo giornate ora per ora e mi pareva prodigioso esistere nel non avere tempo ho avuto il tempo d’essere ancora donna d’avere ancora una sembianza, e un cuore che si faceva i fatti … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 19 commenti

Sotto la maglia blu

mappature perlacee trine di biancospino al centro scorre inverso un fiume d’ansia le sequenze riprendono ogni volta irragionevolMente equiparati a nubifragi sette livelli di collegamento per arrivare al punto di partenza il conto lo sto pagando a rate nelle vertebre … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , | 12 commenti

Le cose come rappresentazione

Benché di gravità costante e forme adatte ad apparire lemmi precisi a connotarle perdono il baricentro quando un effetto flou le rende incomprensibili Le scorgo e non mi accorgo d’essere io stessa cosa sorpresa dal mio piede o dalla mano … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , | 12 commenti