Archivi tag: morte

Distanze non omologabili

  Penso vicino e tutto s’allontana e si fa sera sulle tazze sporche lasciate nell’avello era lavello _la mente va di suo puntualizzando frasi impronunciate con quelle adatte al luogo ed al bon ton_ tanto è lo stesso la morte … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Nota barocca

Volevo scrivere qualcosa di felice che non avesse il timbro di giorni opachi il verso arrotondato divino Bach concertatore d’aria mi sbalordisce in fuga sotto il piumino d’oca un po’mi sento ladra d’altri voli nel cavo delle cose inadeguate fuori … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , | 6 commenti

Idrofania

  Moli e ponti stazioni pensiline strade selciati marciapiedi gatti e tetti distese di papaveri e giunchiglie i profili dei corpi hanno tendenza a sgretolarsi. L’apparenza non porta storie vere e nemmeno la morte è convincente __scriversi nome e data … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

A divinis

  Dovrebbe raccontare di lembi trattenuti a un cornicione o chapiteau di circo senza rete se solo avesse appreso d’essere in mille e più, a cadere. Avvitandosi appare e poi scompare il dicitore amabile esibisce numeri d’altra luce a volte … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Causa pranzo

sulla montagna l’ufficio chiude a mezzodì mancano pesci e pane moltiplicarli è impresa da titani _ a timbrare la fame non ci sono profeti agli sportelli _ le direttive sono impopolari: la morte è irrilevante se la benedizione del pastore … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie, poesie della confusione, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 10 commenti