Archivi tag: tetti

Stati d’ambiguità

profili controcielo riti di luna piena sui gradini portano chiavi di decrittazione un consulto di spettri revisiona la mia sostanza oscura l’impalcatura d’ossa che sorregge solfeggi d’una musica distorta ghirigori di vento sulla bocca questa sono che sta di casa … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Nictalopia e dintorni

dalle impronte-ricordi un fuoritempo, un varco da cui tenersi ancora distaccati _mi pareva lontano, è già così vicino_ lascio all’amore alto ai girasoli e agli uominigiardino-miei tesori i miei tesori in lettere parlate i giorni scritti tra le quattro mura … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Idrofania

  Moli e ponti stazioni pensiline strade selciati marciapiedi gatti e tetti distese di papaveri e giunchiglie i profili dei corpi hanno tendenza a sgretolarsi. L’apparenza non porta storie vere e nemmeno la morte è convincente __scriversi nome e data … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Inquilini e scalatori

Per interposta ragnatela imperlinata (d’istinto scriverebbe: di rugiada di voli sotto i tetti a primavera e d’altre uccellerie marine o montanare) ma non si trova il modo di dare un altro nome a ciò che accade sul fare del mattino, … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 13 commenti

Quando si perse sorvolando

  Quando si perse sorvolando dalle cime dei tetti una platea di giardinetti incolti i mimi s’intrattennero sbirciando ore di campanile e stonature bronzee scandire le mezz’ore il bubbolare monocorde dell’assiolo __sua principale esternazione inalberare cose d’intelletto__ che non sono … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 11 commenti

Di messe a fuoco e di feline amenità

rimpiccioliva fino a sparizione il punto il gesto dileguava nelle onde dicevano che fosse una follia (per i mediocri il sogno è l’autarchia di chi si dorme in proprio) per quanto l’apparenza lo sconfessi per quanto il corpo navighi per … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 35 commenti