Archivi tag: una lavagna nella notte

Occasione speciale

                       A vestirlo d’amore ho detto amore non distorcete il caso è una parola inutile si sa non blasfemia a ben pensarci si può tralasciare dire che il gioco vale la candela oppure convincersi che il buio sia meno nero … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 15 commenti

All’ombra di Poussin

_et in Arcadia ego _ si fermano i viventi appoggiati ai pensieri d’inverno per conoscerne il nesso comprese le questioni escatologiche (chi cominciò a guardare nel mistero) e la figura nascosta dietro i salici donna dalle dismesse meraviglie _non la … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Pensieri come vengono e vanno

                       Il presente è un attimo compreso tra quello appena trascorso e quello che verrà. Mi pare fosse Parmenide a definire l’attimo immutabile, e il tempo una serie infinita di attimi, ciascuno fermo nella sua immobilità eterna. Anche Zenone, col … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, riflessioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 20 commenti

Mea culpa

Questo è quanto posso dire stando nel mezzo di due mondi il mio e il loro con le parole messe in fila _un poco addolorate_ ché non posso saperlo quel tormento delle carni bruciate o quanta acqua salata nei polmoni … Continua a leggere

Pubblicato in poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 42 commenti

Mille secoli fa

tintinnava nell’aria un soffio emerso docile all’ondeggiare delle alghe _spariva e riappariva _ di stelle spente l’acqua riportava forme talmente rarefatte che l’antica voce prestava invano le sue note _il canto s’era interrotto nella sabbia sembrava che lo scuotere dei … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 10 commenti

Immaginarmi altrove

in trasparenze inesplorate avvolta nell’ignoto _niente più cose da annotare_ viva nei quanti in suoni somiglianti e sconosciuti in libertà totale di pensiero forse immersa nel continuum oltre la forma che mi ricopre e mi sconfessa di leggerezza estrema sia … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 25 commenti

Così reale da sembrare vero (o viceversa)

Non calcolavo gli anni,  i mesi, al massimo giornate ora per ora e mi pareva prodigioso esistere nel non avere tempo ho avuto il tempo d’essere ancora donna d’avere ancora una sembianza, e un cuore che si faceva i fatti … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 17 commenti

Stanza come un teatro greco

mix opere di Walter Piretti – by criBo                           Se per un giorno uno soltanto che sono ancora bella ma non tanto – ché le finestre specchiano il domani in profezie di cedimenti – se per un giorno scrivessi a … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , | 10 commenti

Di fingimenti e apparizioni

* i fiordalisi del parato i ghirigori i tralci ammutoliti senza vento davano sicurezza agli inquilini l’intonaco un segreto mai rivelato ai nuovi abitatori e tra velluti e nappe elefanti turchini fermalibri _bambina non giocare con la palla_ dissero in … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 23 commenti

Alla periferia di noi

si gira al largo si eludono esistenze provvisorie fascinazioni vive _ma non si può prescindere dai fatti_ le parole affollavano la bocca di confidenze mute          ci si guardava a parte          d’altro che brucia gli occhi si mira al … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , | 13 commenti

TAO

Non c’è alcun dono che tu possa fare a Dio che è già tutto ciò che è. E siccome è tutto possiede anche tutto, e non esiste alcuna cosa che non abbia, compreso te. Quindi se ti doni, offri qualcosa … Continua a leggere

Pubblicato in TAO | Contrassegnato | 19 commenti