Archivi tag: volo

Case di nebbia e superfici ambigue

    e tutti i santi giorni c’è un momento che dici: adesso chiamo e non lo fai non perché non hai tempo no. È solo una mancata prospettiva un’abulia da fiori secchi _è grave quest’andarsene dai fuochi e perdersi … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Se potessi descrivere una mai

  Se potessi descrivere una mai vissuta storia o un’occasione persa _al di qua dei dinieghi_ sarei l’immaginario romanzo senza trama né soggetto ne deduco pertanto che raccontarmi è un tentativo estremo di resistere al vuoto e alla follia d’un … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

La distanza è una fatamorgana

dove c’eri una volta o forse mai ci sono coordinate d’aria e fuoco mari senza la linea d’orizzonte sensi d’inanità giorni in cui cedo all’innocente male che separa o al bene irragionevole che incalza dovrei sapermi tramandare storia fra tante … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 11 commenti

E

affiori giornalmente come una luna a mezzogiorno scrivo di ciò perché tacere è peggio che accendere una lampada votiva al di là dei graniti intensa che mi sfuoca il centro e vengo mossa fotografia d’una romanza hai voglia a dire … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 17 commenti

Fiat da ripensamento

  batteva alla finestra una pioggia insistente il cicaleccio intorno finiva nella trappola dei mimi: _attimi per riempirla secoli per svuotarla_ s’affievoliva un verso ripetuto di strigide morente: ci fu svelato dalla dea sapiente che per levarsi in volo si … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Epistolario minimo

Scrive degli anni scivolati come pioggia sui vetri senza lasciare traccia d’un vissuto per quanto intermittente _lei ci metteva il cuore_ ma non rivelerà niente che lui non sappia come non saprà mai quanto sia valso assecondare impulsi d’un momento. Si … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Cominciò da lontano

                                                                    Il tempo: un trampolino per il … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, Metà del silenzio, PiBuk, salotto d'autore, soste | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 19 commenti

Favola iperborea

                                                                                … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Scarroccio

così pareva a sporgersi di lato il vento un po’ girovago l’increspatura a smalto un suono proveniente da lontano si trasferiva goccia dopo goccia e il pavimento diventava mare _brucia la fronte_ dice un canto madre e libera la testa … Continua a leggere

Pubblicato in amicizia, CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 14 commenti

Invito all’incompiuto

                     Vieni, ti mostro il mondo un mondo che però non è lo stesso che si possa vedere girevole su un perno illuminato dentro oscuro fuori che tu conosca tempi di mimose in stretta connessione rifiorire nel corpo e nel … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 11 commenti

In memoria di una diciottenne suicida

Il suicidio è un evento che si tende a nascondere nell’ambito in cui si è verificato, qualunque sia l’esito, e viene definito come tale solo se “riuscito”, ovvero se il suicida muore. Se questi, invece, sopravvive, si parla di tentato … Continua a leggere

Pubblicato in la Verità, riflessioni, riproposte, suicidio | Contrassegnato , , , , , , , , | 7 commenti